Lista di controllo SEO per piccole imprese: 11 modi per migliorare le classifiche.

Come puoi competere con i marchi e altre grandi aziende nei risultati di ricerca di Google? Inizia con questa checklist SEO creata per le PMI.
Come valuteresti le prestazioni SEO della tua piccola impresa e su cosa dovresti concentrarti in seguito per un maggiore successo?

La SEO è il processo di ottimizzazione del tuo sito per posizionarsi più in alto nei motori di ricerca come Google, Bing, Yahoo, ecc.
Il tuo obiettivo è metterti di fronte ai ricercatori che potrebbero diventare tuoi clienti.

È importante che la tua attività venga visualizzata anche in diversi tipi di risultati di ricerca: Google Maps, organici, frammenti in primo piano , immagini e video e altro ancora, al fine di massimizzare la tua visibilità.

La SEO per piccole imprese è particolarmente impegnativa in quanto probabilmente non hai un team SEO dedicato o molto tempo per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi sviluppi nella ricerca.

Stai gareggiando non solo con altre piccole imprese, ma anche con editori, grandi marchi e tutti i tipi di altre fonti informative che appaiono nei risultati di ricerca.
E sicuramente non hai il budget che hanno quei rivali più grandi.

Cosa deve fare una piccola impresa?
In questo articolo troverai un elenco di controllo SEO in 11 punti per le piccole imprese che ti aiutano a stabilire le priorità e concentrarti su quelle attività SEO che faranno davvero muovere l’ago per te, tra cui:

  • Cosa affrontare.
  • Perché è importante.
  • Gli strumenti da utilizzare.
  • L’impegno di tempo coinvolto.

1. Scopri quali problemi risolvi per i clienti

Prima di passare alla SEO, devi prima capire come le persone effettuano ricerche . Puoi sprecare un sacco di soldi nella ricerca a pagamento indirizzata alle persone sbagliate o consegnare alle persone giuste il messaggio sbagliato.
Sapere chi stai cercando di raggiungere e quale problema risolverai per loro è essenziale.

Inizia ponendoti domande come:

  • Come, quando e dove i clienti determinano di aver bisogno del tuo prodotto o servizio?
  • È lontano da casa, usando il cellulare? È a casa usando un computer desktop o un tablet?
  • È guidato da un desiderio personale, come il buon cibo da mangiare o un ottimo posto dove trascorrere del tempo?
  • O è causato da un evento dirompente come un problema domestico o personale?
  • Queste domande colorano la lingua che i tuoi clienti useranno per trovare la tua attività.
  • Queste informazioni guideranno la ricerca di parole chiave e la creazione di contenuti, tra le altre attività.
    (Puoi utilizzare questi strumenti gratuiti per la ricerca di parole chiave per iniziare.)

2. Risolvi i tuoi problemi tecnici SEO

Il tuo sito web per piccole imprese potrebbe avere un bell’aspetto all’esterno, con grafica, colori e caratteri eccezionali.
Ma se ci sono problemi tecnici “sotto il cofano”, probabilmente avranno un impatto sulle tue classifiche e sul traffico.
Prima di intraprendere una campagna di contenuti o link, dedica del tempo a sistemare le fondamenta.
Hai bisogno di una solida struttura del sito web in modo che i motori di ricerca possano eseguire correttamente la scansione e l’indicizzazione delle tue pagine web.
Alcuni dei problemi tecnici SEO più comuni hanno a che fare con:

  • Velocità.

  • Contenuto duplicato

  • Collegamenti interrotti.

  • Imparerai di più su cosa serve per condurre un audit SEO tecnico qui .

3. Ottimizza le tue pagine

L’ottimizzazione on-page è molto più che inserire una parola chiave target in punti strategici della pagina.
È importante sviluppare contenuti adeguatamente strutturati e di alta qualità scritti in un linguaggio naturale che incorpori le tue parole chiave mirate.
Usa ogni opportunità ragionevole (cioè non spam) per aggiungere le tue parole chiave mirate in modo appropriato sul tuo sito web.
Altrimenti, perdi importanti segnali di ranking. In altre parole, devi ottimizzare il tuo:

  • Tag del titolo e sottotitoli.

  • Immagini e video.

  • Meta Description.

  • Contenuto

  • Collegamenti interni.

  • E altro ancora…

4. Ottimizza il tuo profilo aziendale Google

L’ottimizzazione on-page è molto più che inserire una parola chiave target in punti strategici della pagina.
È importante sviluppare contenuti adeguatamente strutturati e di alta qualità scritti in un linguaggio naturale che incorpori le tue parole chiave mirate.
Usa ogni opportunità ragionevole (cioè non spam) per aggiungere le tue parole chiave mirate in modo appropriato sul tuo sito web.
Altrimenti, perdi importanti segnali di ranking. In altre parole, devi ottimizzare il tuo:

  • Tag del titolo e sottotitoli.

  • Immagini e video.

  • Meta Description.

  • Contenuto

  • Collegamenti interni.

  • E altro ancora…

5. Scopri cosa stanno facendo i concorrenti e fallo meglio

I concorrenti online potrebbero essere diversi dai concorrenti nella tua area locale. Ai fini della SEO, siamo i più interessati ai siti Web che vengono visualizzati tra le prime 5 e le 10 posizioni dei risultati di ricerca di Google per le tue parole chiave mirate.
Questi sono i concorrenti che vuoi analizzare. Quando si esegue un’analisi competitiva , utilizzare gli strumenti per scoprire:

  • Per cosa si classificano quei siti.

  • Quante pagine hanno indicizzato.

  • La loro struttura del sito web.

  • La qualità del loro profilo di backlink.

Sia che si stiano classificando per parole chiave a coda lunga che potresti scegliere come target. Inoltre, sappiamo che la velocità della pagina è un fattore nell’algoritmo di ranking di Google.
Esegui le loro pagine di destinazione attraverso gli strumenti per la velocità della pagina. Cerca le aree di debolezza. Page Speed ​​Insights di Google è un ottimo punto di partenza.
Ad esempio, le loro pagine sono lente? Ci sono parole chiave che hanno perso che puoi scegliere come target?
Vedi 3 modi per confrontare rapidamente il tuo sito Web con i tuoi concorrenti per suggerimenti più utili.

6. Gestisci elenchi e citazioni di attività commerciali locali

Oltre al profilo dell’attività di Google, devi controllare l’accuratezza dei dati della tua attività locale.
La coerenza è fondamentale.
Gli aggregatori di dati (ad es. Neustar Localeze, Factual) condividono informazioni sulle attività commerciali locali, inclusi nome, indirizzo e numero di telefono (NAP).
Assicurati che le informazioni NAP della tua azienda siano coerenti e accurate. Le schede e le citazioni di attività commerciali locali (ad es. citazioni online di un’attività commerciale) possono aiutarti a migliorare la tua presenza locale.
Può essere utile iscriversi a un servizio o utilizzare uno strumento di citazioni locali che distribuirà le informazioni NAP e monitorerà le imprecisioni.

7. Ottieni collegamenti da siti Web nella tua area locale

La maggior parte dei proprietari di piccole imprese non pensa mai ai link. Tuttavia, ottenere collegamenti al tuo sito può aiutare a migliorare le tue classifiche.
Ciò può significare più vendite e più clienti. Il mio approccio all'”attrazione di collegamento” è sempre stato più un punto di vista pubblicitario.
Cosa possiamo fare per spargere la voce sulla nostra attività, educare gli altri ed essere coinvolti nella comunità?
Qui troverai molti suggerimenti e suggerimenti per la creazione di link locali .

8. Aggiungi il markup dello schema

Il markup dello schema aiuta i segnali dei motori di ricerca a comprendere meglio i diversi componenti della pagina, come ad esempio:

  • Nome commerciale.

  • Indirizzo.

  • Numero di telefono.

  • Giudizi.

  • Ore di lavoro.

  • Ore di lavoro.

  • Ore di lavoro.

  • Valute accettate.

  • Zona servita.

  • Numero di dipendenti.

E molto di più.
L’uso di questo markup può aiutarti a comparire nei rich snippet nelle SERP. Dai un’occhiata a tutti i diversi tipi di schemi disponibili per le aziende locali qui

9. Concentrati sull’ottenere recensioni

Siamo tutti condizionati a cercare recensioni prima di effettuare un acquisto.
Le recensioni locali sono state uno dei principali fattori di ranking della ricerca locale nel 2021, secondo il rapporto sui fattori di ranking della ricerca locale di Whitespark . Inoltre, puoi migliorare le tue conversioni impegnandoti per ottenere recensioni e feedback dai tuoi clienti.
Le piattaforme possono aiutarti a organizzare e gestire una campagna di recensioni. Oppure puoi semplicemente incoraggiare i clienti a lasciare recensioni sui principali siti di recensioni online.
Queste tecniche possono aiutarti a ottenere più recensioni locali. Assicurati di rispondere anche tu. La tua risposta (o la sua mancanza) non è visibile solo alla persona che ha posto la domanda, ma anche a tutti gli altri ricercatori locali che vedranno la recensione in futuro.
Anche le recensioni negative sono un’opportunità per entrare in contatto con il cliente e mostrare agli altri che ci tieni.

10. Crea video e immagini per parole chiave competitive

I siti web hanno bisogno di contenuti, il che significa parole, in modo che i motori di ricerca capiscano di cosa si tratta. Il contenuto va oltre le parole, però, e dovrebbe includere immagini e video.
In effetti, se stai lottando per presentarti per parole chiave competitive, perché non provare un video o un’immagine correttamente ottimizzati?
“”L’ottimizzazione delle immagini crea molti vantaggi come una migliore esperienza utente, tempi di caricamento delle pagine più rapidi e ulteriori opportunità di posizionamento.
E sta diventando un ruolo sempre più importante”

11. Mescola pagato con organico per iniziare

Se hai appena iniziato con la SEO, può volerci del tempo per vedere i risultati. La SEO è un ottimo gioco a lungo termine, ma a volte è necessario iniziare subito a generare lead. È qui che la ricerca a pagamento può davvero aiutare.

Mentre stai costruendo il tuo lavoro SEO, metti da parte un budget per i pagamenti, in modo da poter mantenere i contatti in arrivo. Anche dopo che hai un flusso costante di traffico organico verso il sito web, potresti comunque considerare di eseguire insieme una campagna di ricerca a pagamento.
Gli annunci PPC possono aiutarti ad aumentare la tua presenza organica fornendoti un posizionamento in cui non sei stato in grado di entrare nei primi risultati di ricerca organica a causa della concorrenza.
Leggi di più e trova 10 suggerimenti per il successo della ricerca a pagamento locale qui .

Riepilogo

Anche se l’elenco delle cose da fare sembra schiacciante, l’importante è iniziare. Inizia con il primo obiettivo che sai di poter raggiungere.
Col tempo, scoprirai strumenti SEO locali che possono rendere più semplice e veloce il lavoro delle tattiche che stanno facendo la differenza per te.
Creerai più link in entrata da fonti locali pertinenti e affidabili. Aggiungerai nuovi post del blog e altri contenuti al tuo sito Web, aiutandoti a classificarti su una maggiore varietà di termini di ricerca.
E, una volta che avrai elaborato gli elementi introduttivi di questa checklist, sarai pronto per portare avanti la tua strategia SEO.